Home page‎ > ‎

I Principi a cui il progetto si ispira

Crescita equilibrata della green economy

Un equilibrato sviluppo delle rinnovabili di origine agricola e forestale non ha bisogno solo di obiettivi quantitativi ma anche qualitativi.  Si tratta di promuovere un modello integrato dove le opportunità in campo energetico possono costituire uno strumento per aumentare la competitività delle imprese agricole impegnate a produrre derrate alimentari qualificate, evitare l’abbandono dei terreni coltivati, dare un futuro ai giovani agricoltori. Una bella sfida appunto che, con regole e strumenti sostenibili ma soprattutto idee chiare sui modelli da mettere in campo, può essere vinta. Quindi agricoltori, non semplici fornitori di biomasse che altri trasformeranno energeticamente, ma protagonisti consapevoli e virtuosi sul fronte alimentare, energetico e ambientale. Gli agricoltori rivendicano il diritto a partecipare pienamente alla green economy e alla transizione energetica verso le fonti rinnovabili, per questo motivo il progetto della Confederazione Italiana Agricoltori che intende CIA ha lo scopo di promuovere le iniziative in campo agrienergetico realizzate dagli agricoltori singoli e associati.

Incremento dei redditi degli agricoltori

Le agrienergie rappresentano per le imprese agricole una opportunità di integrazione di reddito ma anche una possibilità di riduzione dei costi energetici che incidono in maniera sempre più pesante nei bilanci. Le tecnologie di conversione energetica esistenti consentono inoltre di poter valorizzare dal punto di vista energetico sottoprodotti e scarti di lavorazione, di migliorare la programmazione dei piani colturali attraverso secondi raccolti o colture non alimentari, di gestire al meglio i reflui zootecnici anche ai fini agronomici.

Rafforzamento del nuovo patto tra agricoltori e società

La produzione di energie rinnovabili da parte delle imprese agricole , realizzata in un contesto di sostenibilità, rafforza il patto tra agricoltori e società perché mette a disposizione della comunità energia pulita, sviluppo locale e concorre al miglioramento ambientale attraverso la riduzione di emissioni e di importazioni di combustibili fossili. Il progetto della CIA si armonizza con lo sviluppo e la promozione della multifunzionalità dell’agricoltura finalizzata a produrre beni e servizi di qualità.